Italia Living si fa bella con la nuova brand identity

Fatturato a metà tra Italia ed estero, con una mission ecumenica: produrre design alla portata di tutti. Italia Living è la giovane azienda di imbottiti che, dalla sua sede nel noto distretto appulo-lucano del comparto, in soli dieci anni ha guadagnato interessanti quote di mercato in casa e oltreconfine, in virtù di una politica commerciale diversificata, condotta sotto quattro marchi distinti.

Oltre che in patria, l’approccio concorrenziale ha dato frutti principalmente in Regno Unito, Giappone, Israele, Francia e Libano. In quest’ultimo Paese, in particolare, Italia Living ha registrato un’affermazione da leader, grazie anche all’apporto consulenziale di Gabriele Magliola, che ha inserito l’azienda nel suo portfolio cinque anni fa, per poi assistere da dentro alla sua rapida crescita.

Oggi Italia Living dà un segnale forte di maturità, riposizionandosi su una brand identity più consapevole, che si fa carico di indicare un orizzonte valoriale meglio definito e con pochi compromessi. Ne deriva una nuova immagine più patinata (ma non algida), in cui i prodotti valgono per quello che rappresentano e non solo per quello che sono. Seguendo l’indirizzo di sempre, i divani, i divani letto, i sectional, le poltrone, i recliner e i pouf diventano così «un segno del tempo, che dura oltre il tempo» ben al di là delle loro qualità materiali ovvero anche e soprattutto per i loro valori intangibili: tradizione italiana, creatività, passione artigianale, sostenibilità.

Dopo aver messo da parte gli altri marchi del passato, Italia Living ha scelto di puntare esclusivamente sul main brand, che nel restyling acquista nuove linee sinuose e un efficace payoff, capace di ribadire e chiedere relazioni empatiche con il valore dell’italianità: Italian Feelings.

Da questo universo evocativo escono rafforzate anche le componenti materiali dei manufatti. Funzionalità, colori, ergonomia, pelli, telai lignei e metallici, infatti, corrispondono a design ispirati, dettagli rifiniti a mano, materiali e processi di lavorazione sostenibili, concezione e fattura al 100% Made in Italy.

 

Comments are closed.